Piccoli traslochi Torino: come organizzarli al meglio

Piccoli traslochi Torino: come organizzarli al meglio

Trasloco: come cambiare casa senza stress e fatica

Organizzare un trasloco in una qualunque città non è una cosa semplice, così come ad esempio a Torino. Cambiare casa è già problematico, ma se ci si trova nella necessità di cambiare anche città la cosa si complica ancora di più. Traslocare significa impegnare vari giorni e varie ore, a imballare tutto quello che si possiede. Quindi inizialmente bisogna prepararsi con un buon numero di scatoloni; che si possono recuperare al supermercato o acquistare in qualche centro di bricolage.

Piccoli e grandi problemi di un trasloco

Uno dei problemi più grandi da risolvere durante il trasloco è il lavoro. Ovvero riuscire ad avere dei giorni di permesso lavorativo per potersi dedicare al cambio di abitazione. Inizialmente per poter condurre tutte le operazioni di imballaggio è giusto dedicarsi agli oggetti più piccoli, e ovviamente a svuotare i mobili, quando tutte le suppellettili, gli effetti personali, la biancheria e gli abiti saranno imballati, allora ci si può dedicare con tranquillità all’arredamento che va smontato numerando ogni pezzo per essere certi di non perderne nessuno e di riuscire a rimontare tutto nell’esatta sequenza originaria.

Piccolo trasloco: ovvero trasferirsi in una casa già arredata

Un piccolo trasloco implica un semplice spostamento della biancheria, degli oggetti personali, delle suppellettili, degli abiti; un evidente riferimento a un trasferimento in una casa già arredata, in questa occasione non si pone il problema di smontare e trasportare i mobili nella nuova abitazione. Ma se questo non avviene dobbiamo organizzare al meglio anche il trasloco dei mobili, ovvero: divani, cassettiere, scrivanie, librerie, armadi, tavoli, ecc. ecc.

Affidarsi ai professionisti del trasloco

Tutto quello che ci appartiene va trasferito nella nuova casa; se non siamo in grado di traslocare da soli vuoi per inesperienza e vuoi anche per mancanza di tempo, la soluzione migliore è rivolgersi a una ditta professionale, che si occuperà del vostro trasferimento, organizzando tutto il procedimento, ovvero dall’imballaggio a tutti gli spostamenti necessari per poter portare da una casa all’altra tutto quello che possedete. I professionisti del trasloco sono attrezzati con camion e furgoni capienti e con strumenti innovativi che permettono di maneggiare il vostro arredamento senza provocare danni.

Servizi di trasloco completi delle operazioni di imballaggio

Alcune ditte di traslochi si occupano appunto anche dell’imballaggio di tutti i vostri averi. Ma se preferite occuparmene personalmente dovete iniziare molti giorni prima della data effettiva del trasloco; anche perché si potrebbe rendere necessario richiedere un preventivo in tempo utile. Esistono varie tipologie di trasloco; ad esempio il trasloco locale, riguarda uno spostamento di poca rilevanza ovvero all’interno della città stessa, e con un tragitto relativamente breve. Per un trasloco di piccola entità una ditta specializzata e ben organizzata nel giro di due giorni è in grado di completare tutte le operazioni di trasferimento nel nuovo appartamento.

Le varie tipologie di trasloco e i costi

L’intervento di una buona ditta specializzata in traslochi comprende lo smontaggio e il montaggio dei mobili, la seconda tipologia di trasloco è il trasloco Nazionale, ovvero quando il cambio di abitazione copre una distanza maggiore; ad esempio da una regione all’altra. Questo è un tipo di trasloco leggermente più raro ma che comunque si verifica, soprattutto per motivazioni lavorative. Terzo tipo di trasloco e il  trasloco internazionale ovvero quando una persona o un’intera famiglia si trasferisce dal paese di origine a un’altra nazione.

Documenti per il trasloco internazionale

In questo caso il trasferimento si complica poiché sono necessari anche vari documenti che devono essere conformi e dettagliati, ovvero in linea con le normative vigenti in merito al contesto della Comunità Europea. Il trasloco va organizzato con largo anticipo sulla data effettiva di trasferimento, è un’occasione anche eccellente per disfarci di oggetti, abiti, e altre tipologie di articoli che non intendiamo più utilizzare e che quindi sarebbe inutile portare nella nuova casa.

Imballare con metodo

Durante le operazioni di imballaggio si può effettuare anche lo scarto. Questo procedimento fa acquistare tempo e soprattutto è utile una volta stabiliti nella nuova abitazione, ad avere più spazio con meno vestiti e oggetti da sistemare. I cartoni per il trasloco non vanno preparati a casaccio ma bisogna seguire una sequenza precisa, dividendo inizialmente gli oggetti per categoria e anche per utilizzo.

Scartare abiti e oggetti vecchi

Una volta fatta la scelta tra quello che gettiamo via e quello che invece abbiamo intenzione di tenere, arriva il momento di fare un controllo generale sul contenuto degli scatoloni, che vanno chiusi ermeticamente con del nastro adesivo dà imballaggio e sui quali va scritto con precisione dettagliata la natura del contenuto.

Agevolare il lavoro dei traslocatori

Come già detto è consigliabile numerarli per avere un’idea precisa di quanti scatoloni devono mettersi in viaggio per poi avere un riscontro nella nuova residenza in merito al numero di scatole trasportate, considerando il fatto che una volta che gli scatoloni saranno giunti a destinazione non sarà possibile riordinare tutto in poche ore. Ovvero disfare gli scatoloni e riporre tutti gli oggetti, gli abiti, la biancheria, i libri e quant’altro in poche ore. Organizzare bene la preparazione delle scatole sarà di aiuto anche allo staff della ditta di traslochi che avete ingaggiato, poiché lavoreranno su un terreno ordinato.

Organizzati e veloci: una buona ditta di traslochi vi risolverà la vita

Questo secondo aspetto di tutta l’operazione di trasloco è molto importante poiché ci fa riflettere sul fatto che gli oggetti, e i vestiti più necessari vanno messi in alcune valigie e zaini a parte.  Non vanno assolutamente confusi con tutto quello che è stato imballato ed è pronto per il trasloco. Bisogna essere fortemente organizzati e non dimenticare nulla. In merito al costo possiamo dire che il prezzo di un trasferimento varia a seconda della situazione. Ma anche dal quantitativo di mobili e suppellettili da traslocare, e in quale  zona urbana ci trasferiamo. Rivolgersi a una ditta di traslochi a Torino è facile, perché vi sono varie ditte che offrono questo servizio.

Call Now ButtonCell 3206331996